Gli amici di www.crowdfundingbuzz.it hanno tracciato il panorama dell’equity crowdfunding nel 2018, in un interessantissimo articolo che vi consigliamo LEGGI TUTTO.

I numeri, semplici e diretti, come sempre hanno la capacità di parlare chiaro e di dire le cose come stanno senza girarci troppo attorno. E i numeri dicono che il 2018, per l’equity crowdfunding, è stato l’anno della definitiva esplosione.

La raccolta complessiva è stata di oltre 36 milioni (erano stati meno di 12 nel 2017) e 114 le società finanziate (50, nel 2017), così come è triplicato il numero degli investitori coinvolti (siamo passati dai circa 3.300 del 2017 ai quasi 9.500 del 2018).

Secondo www.crowdfundingbuzz.it sono stati 7 i punti che hanno determinato il successo dell’equity crowdfunding nell’anno appena concluso.

  1. L’incremento complessivo è dovuto sia al maggior numero di imprese finanziate che alla maggiore entità media della raccolta (€316 mila nel 2018 contro i 236 mila nel 2017).
  2. L’ingresso del crowdfunding immobiliare ha contribuito in maniera rilevante: 7 campagne di successo per una raccolta di 7,7 milioni.
  3. La raccolta media per campagna di startup e PMI è cresciuta comunque: da 229 mila euro del 2017 ai 265 mila del 2018, grazie anche al maggior numero di investitori per campagna (78 vs. 64).
  4. Le prime 3 piattaforme per raccolta hanno contribuito per il 70% della raccolta complessiva. Ma due delle altre sette che hanno chiuso campagne con successo, hanno raccolto più di 2 milioni e altre 3 hanno raggiunto o superato il milione .
  5. Le campagne che hanno raccolto più di 500 mila euro sono state 17 (l’anno precedente erano state solo 5 ) per un totale 16,9 milioni (47% della raccolta complessiva).
  6. L’obiettivo minimo di raccolta delle campagne di successo è stato in media di €159 mila contro i €125 mila del 2017. Inoltre, le società hanno mediamente raccolto esattamente il doppio dell’obiettivo minimo (overfunding); negli anni precedenti, la quota di media di overfunding era sempre stata inferiore all’obiettivo minimo.
  7. Nel mese di Dicembre, sono entrate sul mercato tre nuove piattaforme di cui due generaliste (Crowdinvest e TheBestEquity) e una immobiliare (Concrete).

Insomma: questa è una realtà della quale gli investitori italiani hanno preso coscienza e le previsioni per i mesi futuri sono estremamente ottimiste.

Noi di The Best Equity ci siamo: con tanti nuovi progetti, con tante nuove idee, con lo stesso entusiasmo. E, soprattutto, con voi investitori: il sale, il senso e il motivo del nostro lavoro di tutti i giorni.

Taggato con:, , , , , , , , , , , , ,