"Casa Fermana", per continuare a vivere lo sport

16-04-2021

Lanciata la campagna per la costruzione della casa del club con il museo per raccontarne la storia

Ancora vicini allo sport, ancora in prima linea. The Best Equity, dopo l’enorme successo della campagna “Pordenone 2020”, lancia una nuova campagna di equity crowdfunding legata al calcio. E’ stata infatti lanciata “Casa Fermana”, il progetto che si propone di raccogliere investitori per realizzare la casa del club marchigiano che milita in serie C. Un luogo pensato per i tifosi, che ospiterà il museo della Fermana in occasione del centenario della società.

Gabriele Vedani (co-founder The Best Equity). “Parlare di sport, per noi di The Best Equity, significa parlare del nostro modo di essere e di vivere. Per questo siamo emozionati, sinceramente, nel lanciare questo progetto nel quale crediamo tantissimo. Chiunque sposerà il progetto Casa Fermana avrà il proprio nome inserito nella bacheca previsto nel museo. La Fermana ha una sua progettualità seria ed una storia centenaria, per questo siamo certi che la campagna avrà successo”.

Umberto Simoni (Presidente Fermana FC). “Per noi questa è un’iniziativa importante perché andiamo a completare un lavoro cui teniamo moltissimo. Chiediamo il contributo e la condivisione da parte dei nostri splendidi tifosi che amano questi colori. L’invito è anche ai nostri partners e i nostri sponsor che ci sono sempre vicini e che invitiamo a sostenere questa iniziativa anche in questo periodo non certo semplice per tutti quanti noi”.

Alberto Scarfini (Assessore allo sport Fermo). “Abbiamo subito accolto con favore questa idea per va a riqualificare completamente un edificio storico per lo sport fermano. Ora è presente la sede ma in passato ha anche ospitato gli spogliatoi e quindi rappresenta moltissimo per l’intero popolo gialloblù. Il recupero della Casetta Rossa fa parte di un cammino di recupero di aree in disuso: con la collaborazione della Fermana il recupero dell’edificio è iniziato da tempo e ci auguriamo continui. Capiamo molto bene il valore promozionale e sociale che ha la Fermana per la nostra città, questo è un ulteriore motivo per sostenere una iniziativa come questa”.

Fabio Massimo Conti (Direttore Generale FC). “Una iniziativa e un progetto al quale lavoriamo da tempo e che abbiamo fortemente voluto proprio nella stagione in cui festeggiamo il centenario. Abbiamo preso spunto proprio dal Pordenone che ha tracciato la strada del Crowdfounding. Siamo convinti che sarà importante non solo per la nostra società ma per l’intera comunità di Fermo perché ogni singolo tifoso può mettere il proprio contributo, il proprio mattoncino: ad ogni fascia di investimento ci saranno dei benefit precisi che saliranno all’aumentare dell’investimento. Nessun versamento a fondo perduto ma anche un ritorno importante di immagine con il proprio nome che sarà inciso proprio all’interno del museo. Un’idea che avevamo da tempo, la pandemia l’ha rallentato ma di certo non ha fermato. Realizzare uno store e un museo per una realtà di serie C non è assolutamente cosa comune”.